Assicurazioni - LIBERI e STROZZATI

di Pino Rotta


Quanto costa ad una famiglia media mantenere le proprie automobili o lo scooter dei figli?

Abbiamo fatto un calcolo su una combinazione tipo: due utilitarie ed un ciclomotore per una famiglia formata da padre madre ed un figlio. Metti il bollo ma soprattutto con le polizze assicurative, ogni anno una famiglia si trova costretta a sborsare circa TRE MILIONI.economy.gif (13481 byte)

Costretta, proprio così perchè la legge impone sia il bollo che le assicurazioni RC-Auto. Abbiamo anche provato a fare una verifica della concorrenza tra le compagnie assicurative. Risultato: il costo delle polizze non cambia di una lira, sono identiche! Cioè non c’è nessuna concorrenza. Non solo ma le compagnie, forti della liberalizzazione, fanno di tutto per evitare di assicurare i ciclomotori e visto che non possono rifiutare la polizza di responsabilità civile, impongono "liberamente" prezzi che vanno da un milione ad un milione e mezzo solo per la responsabilità civile, di furto non ne parliamo nemmeno!

Insomma una vera e propria associazione a delinquere finalizzata ad estorcere soldi ai cittadini. A questo si aggiunge che non dovesse mai succedere di subire un danno ti trattano come un ignobile pezzente al quale fanno il favore di dare qualche lira, inventandosi franchigie, riduzioni, meriti e balle varie.

Nei giorni scorsi contro questo "monopolio liberale" ci sono state le proteste dell’Associazione dei Consumatori ed il Governo sta valutando dei provvedimenti per mitigare i prezzi, ma in questo settore così delicato non si deve lasciare nessun margine allo strozzinaggio dei privati che parlano tanto di liberalizzazione e poi invece fanno cartello e annullano ogni possibilità di difesa da parte del cittadino, in questo campo occorre riportare allo Stato le polizze assicurative almeno per la responsabilità civile, quella imposta per legge. Se è imposta da una legge dello Stato deve essere gestita dallo Stato ed essere sottratta alle speculazioni dei "liberisti" per convenienza (tutta per le loro tasche!).


HELIOS Magazine

HELIOSmagazine@diel.it