Helios Magazine    Home Page 

 

 

 

In questo numero:  
SCARICA FILE IN PDF GRATIS - CLICCA QUI


 


 

Pino Rotta

Società - Lavoro: il grande inganno globale

Esiste l’ideologia della globalizzazione? In un’epoca in cui da tutti viene affermata la caduta delle ideologie c’è da porsi la domanda "principe": che cosa è l’ideologia? Scorrendo le definizioni date da filosofi e scienziati sociali degli ultimi tre secoli le risposte in effetti sarebbero disparate e controverse, ma tutte fanno riferimento ad un "sistema". In particolare un sistema di idee organizzato e finalizzato.

 

 

Giuseppe Aricò

Società - L'Europa tra realtà e virtualità

Dopo la seconda guerra mondiale, illustri statisti quali Robert Schuman, Jean Monnet e Konrad Adenauer credettero che il destino più appropriato per un’Europa disastrata dal conflitto fosse quello di raggiungere la sua unità politica ed economica, allo scopo di evitare future guerre e garantire sicurezza e prosperità ai propri cittadini. Fu così che dalle ceneri del dopoguerra nacque la cosiddetta CECA, ovvero la Comunità Europea del Carbone e dell'Acciaio.

Salvatore Romeo

Società - Una società psicotica. Una vita da precario

 

E’ difficile immaginare di vivere nella realtà quando questa viene descritta in modi diversi e a volte diametralmente opposti. Sembra quasi di materializzare un mondo psicotico, costruito su coordinate virtuali, arbitrarie, discutibili, un vissuto onirico nel quale non esistono altre verità se non quelle prodotte da una mente dissociata, nella quale tutte le verità sono plausibili e nessuna assurge ad un rango più elevato rispetto alle altre.

 

Pino Polistena

Società - Politica: il vento è davvero cambiato?

 

Cosa è successo in Italia negli ultimi mesi? Come valutare i risultati delle elezioni amministrative e dei referendum? Possiamo aggiungere un’altra domanda: esiste una qualche relazione tra i movimenti del mondo arabo e quel che sta succedendo in Italia?

 

Tania Kostyuk

Società - La colpa di essere giovani

"Questa è la prima generazione che pensa più al futuro, e per quanto ironico potrebbe essere, futuro non ne ha"... Forti le parole dello scrittore britannico Artur Clark, autore della "Odissea nello spazio", riferite ai giovani del XXI secolo.

 

Francesco Fravolini

Società - Non più dissonanze tra centro e periferia

È indispensabile ideare un’architettura urbana armoniosa e omogenea, senza quartieri ghetto. Nuove frontiere dell’architettura, maggiore responsabilità nella progettazione delle case, spiccata attenzione agli aspetti sociali di un territorio. Perché si deve abbattere la distinzione tra periferia e centro storico di una città: fanno parte di un’unica realtà architettonica.

 

Katia Colica

 

Società - La città trincea: prove di guerra civile

 

I decisori hanno ormai stabilito, quasi a livello globale, come la città militarizzata sia l’unico valido ostacolo a forme di terrorismo e atti mafiosi. D’altro canto gli omini sparsi per le città a presidiare quelli che sono stati designati come edifici a rischio attentato, danno piuttosto l’impressione di stare immobili a fucile spianato più per difendersi dai cittadini che per difendere loro.

 

Francesco Rao

Società - La globalizzazione e i "nuovi tiranni dell'accesso"

L’evoluzione dei consumi e la velocità esplicativa con il quale si manifestano i diffusi bisogni generati da un sistema fortemente complesso e tendente esclusivamente alla creazione di una forma di consumismo disordinato, hanno prodotto nell’arco di pochi anni e sotto i nostri occhi, un’insieme di fattori che, di fatto, sono simili all’ossigeno che respiriamo e di cui nessuno può farne a meno per ragioni meramente vitali.

 

Gianfranco Cordì

Società - Il discorso della postmodernità (di)spiegato lucidamente

Jean-François Lyotard in questo suo La condizione postmoderna. Rapporto sul sapere (Feltrinelli, 2010) incentra il proprio discorso sull’avvenimento del fare, del compiere un azione, del condurre in porto un’attività. Questo evento fa passare, un certo stato delle cose, da una condizione statica ad una condizione dinamica. Il movimento, introdotto dall’azione, è insieme un mutamento, una conversione, una trasformazione.

 

di Olga Łachacz

Società - Sulle trasformazioni del principio di non ingerenza negli affari dello Stato

 

Tra i principii più importanti del diritto pubblico internazionale che regolano la coesistenza pacifica tra gli stati possiamo annoverare il rispetto della sovranità e la non ingerenza negli affari interni di altri membri della comunità internazionale. Questi principii, nel 1945, vennero sanciti nello Statuto delle Nazioni Unite, una peculiare costituzione della comunità internazionale, e perciò da allora essi costituiscono le fondamenta delle relazioni internazionali.

 

Luisa Nucera

Società - Espressione della crisi della coscienza

Quando c’è una crisi c’è una coscienza. Quando è la coscienza ad andare in crisi significa che qualcosa cambia o si evolve. Non sappiamo se in meglio o in peggio. Dopo le sconvolgenti esperienze delle guerre i popoli avvertono un generale distacco dalle sicurezze e dalle certezze dell’età precedente. Dapprima esisteva la convinzione, malgrado non mancassero gli scontri per interessi economici contrapposti, che gli abitanti di un dato luogo e di un ampio spazio facessero parte di una comune realtà culturale. Un generale senso di smarrimento ma meno frustrazione, più fiducia e capacità di solidarizzare e cooperare rispetto ad oggi.

 

Valentina Arcidiaco

Società - Il diritto di avere una famiglia

Già nel precedente numero di Helios Magazine mi ero soffermata a riflettere circa le situazioni dolorose o problematiche che riguardano i minori, soggetti ritenuti "fragili" dalla società e che per tale motivo devo essere "tutelati" e sostenuti nella crescita.

 

Maria Laura Falduto

Cultura - Recensione - Cari insegnanti, cari genitori … salviamo i nostri figli

Ciò che anima le pagine di questo libro, è la percezione di un viaggio affascinante nella sua praticità che s’innesta lungo un filo conduttore:l’educazione al sentimento come motore dello sviluppo.

Tiziana Fortunato

Società - Riflessioni di una mamma insegnante

Iniziatico deriva da iniziazione, inizio, avviamento al fine di sviluppare le energie interiori possedute allo stato latente. Processo che serve a schiudere l’intelletto e permettere di comprendere non soltanto le apparenze ma anche la natura profonda delle cose. Ovviamente, perché ciò accada, bisogna essere guidati ma si sa, occorre avere degli insegnanti che siano realmente in grado di formare, porgendo fattivamente non una ma tutte e due le mani per aiutare a costruire personalità, sentimenti, abitudini, Uomini e Cittadini!

Fabio Arichetta

Cultura - Credere o non credere

 

Prendo spunto dall’articolo "Il sentiero del non credente" di Gianni Ferrara, di cui sono amico devoto e riconoscente, che mette in evidenzia l’inquietudine degli uomini e delle donne che, non conoscendo o non credendo in Dio, si dichiarano atei agnostici, risolvendo velocemente il problema. Come dire: Dio non esiste. Nulla quaestio.

 

Elisa Cutullè

Recensioni - Ave Mary - E la Chiesa inventò la donna di Michela Murgia

 

Viviamo nella patria del cattolicesimo, grazie anche alla vicinanza fisica e mentale alla Chiesa che pervade l'esistenza degli italiani fin dalla nascita, basti pensare ai crocefissi che si trovano (ancora) in quasi ogni asilo e scuola. Eppure, allo stesso tempo, è una delle nazioni in cui le chiaroveggenti ed i cosiddetti maghi hanno maggior successo, svuotando, con certosina pazienza, le tasche dei creduloni che vi si rivolgono.

Cristina Marra

L'Intervista - "Vallanzasca" intervista a Vito Bruschini

"Magro, agile, svelto di cervello" è Renato Vallanzasca, il boss della Comasina, "una delle batterie più famose di quel tempo". Sono gli anni Settanta a Milano, gli anni delle violenze bande criminali e dell’impegno dei tutori della legge. Questo spaccato di vita sociale italiana è raccontato nel bellissimo romanzo "Vallanzasca – Il romanzo non autorizzato del nemico pubblico numero uno"

· SPECIALE HELIOS MAGAZINE: "MEDITERRANEO: PERIFERIA DEL TERZO MILLENNIO?"
· SPECIALE HELIOS MAGAZINE: "MEDITERRANEO: MARE DI INCONTRO" (il numero precedente)
· Helios Magazine - VAI AL NUMERO PRECEDENTE

 

Direttore responsabile
Pino_Rotta
Direttore Editoriale
Gianni Ferrara

Comitato di Redazione: 

Mimmo Codispoti, Cristina Marra, Elisa Cutullè, Katia Colica, Salvatore Romeo, Giorgio Neri, Antonella Giglietto

Corrispondenti: Anita Seija Leijala, Oscard Carchidi, Giancarlo Calciolari, Faiyz Barakat Almahasneh

In copertina di questo numero "L'urlo" (di Saro Lucifaro)


COMITATO DI COLLABORAZIONE:
 

Dott. Mohammad ALKILANI (Primario di Medicina e Chirurgia)

Prof. Fayiz Barakat ALMAHASNEH (Docente di lingua araba)

Dott. Giuseppe BALDESSARRO (Giornalista)

Prof.ssa Maria BARRECA (Docente di Lettere, Filologa, redattrice di Helios Magazine)

Dott. Giancarlo CALCIOLARI (Direttore di Transfinito.it),

Dott.ssa Mirella CARCHIDI (Redattrice di Rues des Consuls),

Dott. Oscar CARCHIDI (Direttore di Rues des Consuls),

Dott.ssa Elisa CUTULLE' (Filologa, redattrice di Helios Magazine)

Prof. Fabio CUZZOLA (Docente di Storia, Caporedattore de Laltrareggio),

Prof. Hassan EZZAT (Docente di lingua araba)

Dott.ssa Francesca IACONA (Reporter freelancer)

Prof. Francesco Carlo MORABITO (Docente e Preside Facoltà Ingegneria di Reggio Calabria)

Dott. Giorgio NERI (Giornalista)

Prof. Pino POLISTENA (Docente di Filosofia)

Dott. Salvatore ROMEO (psicoterapeuta)

Prof. Ezio SAGRIPANTI (Storico),

Dott.ssa Angela SPAGNA (Dottoressa in Scienze Naturali)

Disegno di copertina dello "Speciale Mediterraneo: Perferia del terzo Millennio?": "La dea dei serpenti - Palazzo del tesoro di Cnosso, 1600 a.C."
- Tutte le collaborazioni offerte per mezzo di testi, fotografie, disegni o qualsiasi altra forma sono gratuite e devono essere inviate alla Redazione a mezzo posta, e-mail o fax.

 

HELIOS Magazine, rivista bimestrale, Registrazione nr.3/96 Tribunale di Reggio Calabria
Redazione : via Pio XI° Dir. De Domenico nr. 1 -89100 REGGIO CALABRIA (I) - SMS 388 7927621

Spedizione in abbonamento postale -50% - Produzione, Organizzazione dei Servizi di redazione, Servizio abbonamenti, Diffusione e concessionaria di pubblicità: Club Ausonia (Editore delegato).
Il costo del fascicolo Speciale "Mediterraneo: Mare di incontro" è di Euro 15,00 - Il costo del fascicolo Speciale "Mediterraneo: Periferia del Terzo Millennio?" è di Euro 10,00 - I due numeri assieme al costo di Euro 20,00 (è possibile ricevere la rivista in versione cartacea inviando la somma dei fascicoli richiesti, comprensive di spese postali, tramite

Conto Corrente nr. 193 Banca Nazionale del Lavoro

Codice IBAN  IT81O0100516300000000000193

 intestato al


Club Ausonia

 
 

 

  Hit Counter


   HOME PAGE

SPECIALE:" MEDITERRANEO: PERIFERIA DEL TERZO MILLENNIO?"     


HELIOS Magazine 2011 - ANNO XV - n.3

heliosmag@virgilio.it