Vai a…

HELIOS Magazinesu Google+HELIOS Magazine on YouTubeHELIOS Magazine on LinkedInRSS Feed

HOME

Globalizzazione materiale e spirituale: il vero e il giuso nel cammino umano

La diffusione della globalizzazione come evento politico-economico, nella nostra attualità si è sempre più connotata come capacità di condizionare l’opinione generale verso modelli di comportamento che avevano come scopo principale lo sviluppo del commercio delle materie. Tuttavia, non possiamo negare che ad essa dobbiamo anche il gusto e l’opportunità di acquisire conoscenze immediate che nei

Le rivolte studentesche ieri e oggi

In ogni epoca i grandi cambiamenti sono arrivati sotto la spinta delle proteste giovanili. La Rivoluzione Francese, quella Americana, quella utopistiche da Saint Simone alla Comune di Parigi, quelle contro la guerra in Vietnam, quella tecnologica della Silicon Valley, quella della Resistenza contro l’orrore fascista e nazista, e poi il ’68 parigino, le rivolte delle

Teatro – Antigone, Il Sogno della farfalla

Parte da Reggio Calabria la 6 edizione di Balendando in Burrasca Festival, Le Miti. Anche questa edizione organizzata e diretta da Katia Colica e Antonio Aprile si caratterizza da proposte che attingono dalla vita, dal mito, dal teatro, musica e letteratura. Portando in scena temi che fanno entrare gli spettatori nella vita e nelle emozioni

Comunicare i sentimenti

Le parole sono gli strumenti principali attraverso le quali ogni uomo si relaziona con l’altro, si conosce e si descrive la realtà in cui viviamo, interagendo con essa. Esse, seguendo una serie codificata di regole sintattiche, grammaticali e logiche, costituiscono quello che rappresenta la peculiarità fondamentale dell’essere umano, distinguendolo, probabilmente, tra le specie animali: il

La laicità è garanzia di libertà

Il razzismo e l’intolleranza nascono da un abuso di potere imposto in Italia dal fascismo con i Patti Lateranensi e confermato (seppure con la cancellazione della religione cattolica come “religione di Stato” il 18 febbraio 1984). Tutte le religioni, predicano amore e pace, ma nei secoli hanno seminato sangue e discriminazione. In Italia, da grande

Medio Oriente: dagli Accordi Segreti di Sykes-Picot alla Risoluzione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite del 29 novembre 1947 (a cura del Prof. Antonio Francesco Badolato)

Prima Parte: gli Accordi Segreti di Sykes-Picot – Gli accordi segreti di Sykes-Picot sono un’intesa segreta del 1916 fra l’Inghilterra, rappresentata da M. Sykes 1879-1918, e la Francia, rappresentata da F. G. Picot 1870-1951, con l’assenso dell’Impero Russo, per decidere le rispettive sfere d’influenza e di controllo in Medio Oriente, considerato l’imminente crollo dell’Impero Ottomano. All’Inghilterra

Capitalismo finanziario e violenza

Ormai quotidianamente la nostra attenzione è bombardata da notizie (con scarse immagini e pochissime inchieste!) che fissano il nostro pensiero sulla violenza. Sia violenza privata sia sulle innumerevoli situazioni di guerra ormai presenti a livello internazionale. Gli studi sociologici e psicologici sulle conseguenze individuali e di massa legate a questo fenomeno sembrano non essere più attendibili

L’Europa va a Destra… Anzi no!!!

Nonostante i quotidiani bollettini ammiccanti dei grandi network televisivi nazionali, che fanno vedere i malesseri contro la politica europea. Nonostante si dia enfasi a elezioni vinte dai nazionalisti (socialisti?) della Slovacchia, un paese con meno di sei milioni di abitanti, l’Unione Europea non pesa ne per la Slovacchia nel per alcune altri paesi come Olanda

Rabbia, paura e violenza

Da più di venti anni in Italia e in generale in Occidente è aumenta la percezione della minaccia e di conseguenza della paura e della violenza. Percezione che non è sorretta dai dati reali, ma se una percezione diventa di massa allora i dati non contano più. La paura e la rabbia esistono perché quello

La sostituzione etnica? La notte della ragione!

Sarebbe troppo ovvio elencare tutte le ragioni di tipo scientifico e demografico per dimostrare che quello che da qualche anno, da elementi della destra non solo europea, viene sbandierata come la sciagura incombente sulla “razza pura”! Però questa teoria assurda fa presa su una parte della popolazione, che a causa della mancata prospettiva di sviluppo

Il dissenso dei governati (di Pino Rotta)

Da molti anni trattiamo i temi legati ai comportamenti sociali in funzione delle relazioni di prossimità partendo dalle teorie espresse in “La dimensione nascosta” di Edward T. Hall (Ed. Bompiani, Milano 1968) analizzando le espressione di aggressività che gli individui manifestano in condizioni che Hall definiva “fogne di comportamento”. Quelle situazioni in cui, per le

La Grecia al voto (di Giorgio Apostolopulos)

La Grecia, dopo le elezioni del 21 maggio, entra in una nuova situazione politica, che non assomiglierà a nessuno degli sviluppi politici del periodo postcoloniale.  Circa due anni fa, quando è diventato chiaro che Kyriakos Mitsotakis stava formando un regime nel paese, ho scritto che se le forze politiche ei cittadini non rovesciano il regime,

L’Europa di Destra: “Vecchio” continente

Perché la Destra vince in quasi tutti i Paesi dell’Unione Europea? Per rispondere a questa domanda dovremmo analizzare la storia politica degli ultimi 30 anni. Però in un breve editoriale non è possibile (chi vuole può consultare il mio saggio POTERE Governare con la paura, gratis online), invece qui cerchiamo di fare dei ragionamenti di natura

Mahsa Amini e le insurrezioni in Iran: cos’è accaduto il 13 settembre 2022 (a cura di Teresa Beracci)

Il 13 settembre del 2022 Mahsa Amini protesta assieme a tante donne Iraniane nelle strade di Teheran ribellandosi all’hijab. Così, decide di indossarlo facendo intravedere alcune ciocche di capelli da sotto il copricapo. Per tale ragione, viene prelevata dalla polizia morale su ordine della Repubblica Islamica: è colpevole di oppressione politica nei confronti del governo. Il

Solitudine e impotenza

Il Vecchio Continente e l’Italia ne è il cuore, sta invecchiando. Non solo dal punto di vista demografico ma anche e per conseguenza per attività di innovazione prima di tutto esistenziale e per conseguenza anche economica, tecnologica e politica. Una moltitudine di persone rivolge il pensiero ad un passato, spesso neanche vissuto personalmente, come un’era

Brasile – Lula Presidente. Il mondo cambia…

Il Brasile è il quinto paese al mondo per estensione geografica, ricco di risorse naturali e soprattutto è “l’oasi del mondo” per la quantità e la varietà di piante e fauna! Tutto questo con il perdente presidente Bolsonaro era stato derubricato dall’agenda mondiale. Lula ha nei suoi programmi la ripresa della tutela dell’ambiente e dell’Amazzonia…