Vai a…

HELIOS Magazinesu Google+HELIOS Magazine on YouTubeHELIOS Magazine on LinkedInRSS Feed

FORUM ASSOCIAZIONI CULTURALI REGGIO CALABRIA


Al Sindaco del Comune e della Città Metropolitana FORUM ASSOCIAZIONI CULTURALI

(via mail) di Reggio Calabria                                                            

formun associzioni culturali                                                                       Organi di Stampa

                                                                                                                            Loro Sedi (via mail)

 

Oggetto: Sollecito incontro su Documento appello per il sostegno agli operatori e lavoratori della cultura, delle arti e dello spettacolo.

 

E’ passato ormai quasi un mese dalla prima riunione operativa del Forum delle Associazioni e Imprese Culturali del Comune e della Città Metropolitana di Reggio Calabria.
A seguito dii quella prima, seguita a distanza da 10 giorni da una seconda riunione programmatica, le Associazione e le Imprese culturale, che raggruppano oltre 500 operatori, hanno sottoscritto un appello rivolto al Sindaco Falcomatà ed all’Assessore Rosanna Scopelliti, nel quale si richiedeva un incontro operativo con l’Amministrazione per discutere della programmazione partecipata della politica culturale e della crisi di un settore che non colpisce solo la crescita sociale e culturale del nostro territorio ma sta avendo un impatto molto importante anche a livello economico ed occupazione nel campo della produzione artista e culturale, resa ancora più grave dalla situazione che, anche a seguito della pandemia Covid19sul mondo della cultura, dell’arte, della musica, del teatro e delle diverse forme di espressioni culturali, realtà attive e produttive dell’Area Metropolitana di Reggio Calabria.

Non mettiamo in discussione la sensibilità del Sindaco e dell’assessore che hanno, a seguito dell’invio dell’appello, informalmente manifestato la volontà di procedere nella settimana attuale al primo incontro operativo con i rappresentanti del Forum firmatari del documento. Volontà che tuttavia non è stata ancora formalizzata con la fissazione della data dell’incontro, cui era auspicio del Forum seguisse l’avvio di tavoli settoriali operativi per la programmazione partecipata della politica culturale del Comune ed in seguito della Città Metropolitana. Metodo che assicurerebbe un confronto produttivo di reciproco interesse e soprattutto la gestione trasparente dei fondi assegnati a questi settori.

Il sostegno di queste attività, la revisione dei regolamenti il censimento degli spaio e la fruizione degli stessi spazi, sale e teatri, prevedendo forme che non costringano gli operatori culturali (che non abbiano un’attività commerciale di base) a doverne pagare l’uso non più rinviabile, anche alla luce di anni passati con quasi nulle iniziative da parte del Comune, in crisi finanziaria, ma anche dall’assenza di programmazione di una politica culturale a livello di Città Metropolitana. Tutto ciò mentre centinaia di operatori aspettano di poter ripartire con la programmazione e la realizzazione delle proprie attività, con le positive ricadute sulla crescita sociale del territorio e la ripresa dell’attività lavorativa soprattutto delle Imprese culturali, fortemente provate sia dalla crisi che dall’assenza di una programmazione partecipata, trasparente e di qualità della politica culturale.

 

I rappresentanti del Forum firmatari del primo documento-appello, a cui di sono ormai aggiunte decine di richieste di adesione di altri operatori, non possono più aspettare oltre, anche alla luce del fatto che si è ormai in campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio Regionale della Calabria, oltre che della Città Metropolitana e, come per l’intero anno già trascorso, si andrà incontro ad un lungo periodo di incertezza amministrativa che come sempre ricadrà sulle attività che, già provate dalla crisi, si troveranno ancora per chissà quanti mesi senza interlocutori con conseguenze che già oggi fanno prospettare per alcuni la via dell’abbandono del nostro territorio per andare altrove, come già sta avvenendo, realtà più accoglienti dove proporre le proprio idee e produzioni.

 

Firmato:

(a nome e su mandato delle Associazioni e Imprese Culturali firmatarie del documento appello):

 

Pino Rotta, Presidente del Club Ausonia Helios Magazine, Centro di studi sociali

 

Reggio Calabria, 1.12.2020

Tags: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie daCultura

About Pino Rotta,

Direttore resposabile